LA STIRPE DEL JIMMY

IL CCKW IN DETTAGLIO E LA SINDROME DEL COLLEZIONISTA

di Bryce J.Sunderlin

Tratto da ARMY MOTORS 51

PARTE   V   -   IL CCKW La seconda serie:                   

I CCKW del secondo contratto, o dei primi del ‘42, differivano considerevolmente da quelli della prima serie. Ancora, c'erano pochi indizi visibili della portata di queste modifiche del maggio 1941. A parte l'introduzione della trasmissione banjo nel febbraio 1941 e alla più recente revisione di progetto del febbraio 1944, questa riprogettazione dei dettagli del secondo contratto, è il più grosso lotto di modifiche contemporanee. Queste modifiche erano così estese, che se fosse stato un autocarro civile sarebbe stato propagandato come nuovo modello anche “prossimo anno".

Il secondo contratto (W-398-QM-10250) cominciò con il numero di serie CCKW­353-41189-A2. Gli autocarri vennero modificati nei dettagli per avere una maggiore intercambiabilità con i rimanenti autocarri della nuova flotta dell'esercito.

I cambiamenti andavano dalla sostituzione ancora del bocchettone serbatoio ( così da utilizzare un tappo standard QMC) alla revisione totale della cabina e dell’impianto frenante. Dopo che furono effettuati questi cambiamenti i mezzi rimasero essenzialmente identici attraverso vari contratti successivi: W-398-QM-10875, 10890, 1221; DA-W-398-QM-58, ’69 e ’85.

 

 

Le maggiori modifiche meccaniche furono sull'impianto frenante.

 

 

La più grossa modifica fu l'impianto frenante. Il primo servofreno a depressione venne sostituito dal sofisticato Bendix  "Hydro Vac prima serie. Questa unità con il relativo impianto idraulico era montata all'interno del longherone destro. Il vecchio cilindro a depressione venne tolto dal longherone sinistro e la pompa venne riposizionata. Venne cambiato anche il fedele motore 270. La ventola di raffreddamento venne sostituita con una da 18 1/4" di diametro e la testata venne rilavorata per accogliere sia il bulbo di trasmissione temperatura meccanico standard dell'esercito e la valvola di scarico vapori.  

Queste due foto di tre quarti sono di uno dei primi seconda serie CCKW-353-61, costruiti su contratto W-398-QM-10250. L'unico vero particolare che distingue questo autocarro da quello illustrato nel capitolo precedente della prima serie sono le lampade ad "occhio di gatto", lo specchio montato con staffa e il numero di registrazione W-474170. 
Le varianti principali sono la strumntazione di stile militare, e solo per questo contratto, la tappezzeria in similpelle. 
17 Dic., 1941 e 27 Maggio, 1941.

 

 

 

 

 

 

L'impianto di illuminazione venne modificato. Le prime luci di posizione oscurate blue-louver vennero sostituite dalle nuove polarizzate o ad occhio di gatto. Le luci anteriori richiedevano niente più che la sostituzione della sportello faretto. Le luci posteriori vennero invece sostituite completamente. La prima costosa carcassa fanale pressofusa venne sostituita da quella in lamiera stampata  con elemento lampada sigillato.(Una nota per voi restauratori di Willys/Dodges che buttate le lampade marcate C-B – gli appassionati di GMC cercano quegli sportelli marcati Guide-doors che voi avete eliminato. Le nuove lampade ad occhio di gatto vennero installate estensivamente su autocarri di data precedente usando un kit di aggiornamento del Ouartermaster. Così, nel 1988, lo stile dei fanalini anteriori e di coda non costituiscono una caratteristica di identificazione.) Non c'era fanale di guida oscurata perché non era ancora stato inventato e non lo sarebbe stato per oltre un anno. Alcuni dei componenti dell'impianto elettrico vennero sostituiti con parti di specifica dell'esercito.

 

Vista del retro del W-474170, scttata il 27 Maggio 1941. Con gli ultimi cambiamenti della seconda serie ci sono le luci, quelle del retro del W-474170 furono completamente sostituite.

 

 

 

 

 

 

Nonostante questi cambiamenti, l’impianto elettrico basilare rimase il vecchio standard anteguerra a 6 volt, 25 amp, positivo a massa.

Per il collezionista i cambiamenti significativi furono in cabina. La cabina venne riorganizzata per meglio rispondere alle esigenze mi1itari. Qualcuno potrebbe dire che venne economizzata perché molte delle piccole amenità civili vennero eliminate.

 

 

Per il collezionista i cambiamenti significativi furono in cabina.

 

 

La nuova cabina venne denominata la Aus ere- Modello militare 1608. Le cabine con il foro sul tetto per montare il supporto mitragliatrice erano il modello 1609.

L'unica variazione esterna della nuova cabina fu il supporto dello specchietto retrovisore esterno. Lo specchietto ara montato su di una staffa attaccata al cofano mentre sulla cabina vecchio stile era montato sulla cerniera della portiera. L’esercito voleva assolutamente due specchietti retrovisori. Gli autisti li supplicavano. Ma a causa della mancanza critica di vetro argentato gli autocarri arrivarono con un solo specchietto. Quando disponibile, sarebbe stato montato una specchietto destro. Il singolo specchietto non era un segno del taglio di spese dei contasoldi.

Un piccolo particolare: le prime cabine 1574 erano identificate da una targhetta con il numero di serie attaccata alla battuta della portiera destra. La più recente cabina 1608 era identificata da una targhetta con i numeri impressi, saldata a punti sulla paratia vano motore proprio sopra il regolatore di tensione.  

Un seconda serie CCKW-353 con un'installazione del cassone sperimentale. I numeri di registrazione corti, senza il prefisso W e dal blocco numerico dell'autocarro cargo ci dice questo in particolare proviene dal contratto W-398-QM-10890. L'autocarro è un prototipo della produzione per il Corpo Trasmissioni standardizzato K-53 Furgone Corpo Trasmissioni, usato per un numero di radio di diversa installazione. 21 Maggio 1942

 

 

Tolti dalla nuova cabina erano: il gruppo degli strumenti civili; posacenere; entrambe le serrature dello sportello del cassettino e porte esterne; e il coprisedile di corda. Una delle eliminazioni non così ovvie fu la striscia di finitura sul fondo del cruscotto.

La nuova cabina usava tutti i lamierati di quella vecchia, con solo alcune modifiche ai fori. Le maniglie interne delle portiere erano di plastica olive drab, la copertura dei sedili era di finto cuoio ( solo il contratto 10250), i mezzi più recenti usavano l'Army Duck: ( tela). Vennero mantenuti il volante di plastica rigida nera a tre razze e il tappetino in gomma.

Il più visibile cambiamento all'interno era il cruscotto. Un inserto di lamiera stampata, della stessa forma del vecchio gruppo, portava i cinque strumenti standard dell'esercito. Dato che il vecchio cruscotto aveva l'illuminazione indiretta interna, il nuovo richiese il montaggio delle familiari luci dell'esercito con coperchio. Nel GMC, questa tre lampade lavoravano tanto poco quanto nella jeep. Gli strumenti erano forniti dalla divisione AC della GMC. Erano praticamente identici alle unità Auto-Lite e Steward-Warner familiari usata sulla produzione jeep/Dodge. Le facce e lunette degli A-C erano molto poco differenti da quelle delle unità A-L o S-W. Il termometro AC era facile da identificare; invece che con l'armatura di spirale d'acciaio usata da A-L e S-W, il capillare AC era normalmente protetto con uno schermo di treccia di metallo intessuta.

Tutte queste modifiche erano intese a promuovere l'intercambiabilità della flotta e accrescere la standardizzazione. E con queste, il CCKW emerse dall’adolescenza alla stadio adulto - la maturitá venne dopo. I mezzi seconda serie rimasero in produzione per almeno un anno intero -fino al maggio 1942. Durante questo periodo, ci furono delle modifiche di poco conto di interesse del collezionista.

Ad iniziare dalle prime unità del contratto 10250, le targhette dati erano stampate diversamente da prima. A cominciare dal numero di serie 41189, la data di consegna era data solo come mese e anno. Solo i camion della prima serie avevano mese, giorno e anno stampati sulla targhetta dati. Gli autocarri costruiti dopo 61263 avevano i sedili di tela invece che di finto cuoio.

Sugli autocarri successivi a 65192 ci furono due modifiche degne di nota . Primo, quegli autocarri costruiti sul contratto 10890 erano i primi consegnati nel 1942 e come tali avevano il numero di registrazione nuovo tipo. 

 

Vista anteriore del W-474170, scattata il 27 Maggio 1941. Di nuovo, lo specchio montato su staffa e i fanali ad "occhio di gatto". Anche molto 
evidente, la griglia radiatore stile '41, con le barre verticali che hanno le alette di saldatura rivolte verso l'esterno.
 

 

Questi nuovi numeri di registrazione erano quelli senza il prefisso W. Erano ancora quelli grandi da 4" e sarebbero rimasti tali fino al 1943. Ci fu anche una modifica non annotata nella griglia. Questo è un dettaglio sottile di interesse del solo collezionista furioso. La griglia aveva ancora il logo GMC e i laterali simmetrici destro e sinistro. Tutti i camion prima di 65192 avevano le barre verticali della griglia saldate al telaio con le alette di saldatura rivolte all'esterno dal centro. I mezzi successivi a 65192 avevano le barre verticali saldate a coppie con le alette che si toccavano. O il progetto venne intenzionalmente modificato o semplicemente fornitore effettuò la modifica per semplificare la costruzione. Rimase di  questa fattura fino al termine della produzione. Non cdifferenza nei numeri di catalogo per queste griglie differenti, entrambi i tipi hanno la stesso numero: 2145069.

 

 

Per il restauratore, questi mezzi seconda serie sarebbero probabilmente più facili da restaurare.

 

 

Per il restauratore, questi mezzi seconda serie sarebbero probabilmente i più facili da restaurare. Come per le prime jeep G503, i libri del contratto ricalcano molto bene i veicoli del contratto. I veicoli erano ancora semplici e inalterati - i cataloghi parti offrono pochi tranelli. In aggiunta, le sezioni frontali dei manuali della seconda serie ( TM 10-1146, ‘1147, ‘1268, ‘1269) hanno Carte Identificazione Veicolo super dettagliate. Queste carte mostrano uno spaccato completo della produzione di ogni contratto.; gli esatti blocchi di numeri di serie; i blocchi di produzione; e le assegnazioni dei numeri di registrazione         ( vedere tabella VI nella parte I di questa serie) .  

 

Il prototipo di ingegneria per il modello della produzione 750-galloni autocarro cisterna d'acqua, contratto W-398-QM-10250. Questo è un primo seconda serie CCKW-353. Il numero di registrazione di autocarro cargo, lo specchio montato su staffa e i fanali ad occhio di gatto indicano cosa è uscito dal contratto. La cisterna è passato attraverso alcuni dettagli di revisione prima di andare in produzione - prodotto 
alla fine del 1942 con lo chassis della terza serie. 17 Aprile 1942

 

Mentre questi libri utilizzavano le stesse fotografie e testi dei primi, essi erano leggermente rivisti. Dato che essi coprono solo un campo limitato di produzione, sono facili da usare per controllare i dettagli usando le sezioni specifiche del manuale di manutenzione. L'unico guaio - molto pochi di questi autocarri seconda serie sono sopravvissuti.

Con i contratti successivi (la terza serie) tutto questo  cambiò. Il numero di serie CCKW353-87613-B1 fu l'ultimo della seconda serie. Il lotto successivo fu il primo dei veri "Ragazzi di querra".

Torna all'indice

PARTE  IV       PARTE VI

precedenteSeguente