LA STIRPE DEL JIMMY

IL CCKW IN DETTAGLIO E LA SINDROME DEL COLLEZIONISTA

di Bryce J.Sunderlin

Tratto da ARMY MOTORS 48

PARTE   II  -  L’ACKWX

Fino al 1939, c'erano probabilmente solo una dozzina di 2 1/2 ton 6x6 costruiti. I pochi che erano stati costruiti erano tutti tipi sperimentali dai primi del 1930. Come tale, il " deuce and a half" era ancora un concetto teorico. Il Quartermaster, dopo aver passato in rassegna tutti gli stabilimenti produttivi e i fornitori di parti, determinò che questo ara un camion abbastanza grande da poterlo produrre in quantità illimitate. Comparate i più di 500.000 CCKW ai 28.000 4 ton 6x6 Diamond T(G-509), il successivo più grosso e più prodotto dei camion pesanti.

Nel 1939 il Quartermaster preparò l'appalto per un modello di produzione, 2 1/2 ton, 6X6. La Yellow Truck and Coach (GMC), la Studebaker, la Mack e pochi altri inviarono proposte/prototipi. L'offerta della Yellow Truck and Coach vanne scelta perchè basata sul modello di produzione a più basso costo-qualítà. Era il più economico e quello che poteva essere fornito più velocemente. Questo "deuce and half" di prima produzione era l’ACKWX-353:

A    - modello anno 1940

C    - configurazione cabina convenzionale

K    - asse anteriore con trazione (selettivamente)

W   - entrambi gli assi posteriori con trazione

X    - trasmissione non-standard (fornita da Timken)

353 - codice telaio

Questi primi autocarri erano molto, molto civili, proprio come i loro contemporanei Dodge serie VC, 1/2 ton 4x4. Erano entrambi imbastiti su autocarri civili adattati alle necessità militari usando parti civili. Nel 1939 le specifiche militari non erano cosi esigenti. Il primo prototipo (USA-410673) era considerevolmente differente da quelli della produzione successiva. Molti piccoli dettagli vennero modificati ed alcuni come i collegamenti posteriori per i freni ad aria del rimorchio e il serbatoio carburante sotto il sedile vennero tolti. Anche così, i primi sei camion del contratto di produzione (W-398-QM-749) differivano considerevolmente sia dal prototipo che dai restanti veicoli del contratto. La natura di semi-produzione di questi veicoli è la prova che l'esercito ancora non era abbastanza sicuro di cosa voleva e il Quartermaster stava scommettendo i pro e contro ordinando un campione inconcepibile di configurazioni telaio/cabina - tre dissimili con cabina sul motore a passo corto e varie altre convenzionali.

Uno aveva una cabina di tipo spider (modello 1547), prodotto usando parti di camion antincendio. Questo camion era USA-412337. Il secondo camion (USA-412338) aveva un passo non-standard di 150 pollici. Il passo di produzione dello ACKWX era sia di 143 che 162 pollici. Questi erano differenti dai passi standard dei successivi CCKWX/CCKW di 145 e 164 pollici.

La cabina di produzione normale dell' ACKWX era il modello 984. Questa era la cabina standard dell'autocarro leggero Chevrolet/GMC del 1939-40, con alcune modifiche. La cabina e l'assieme gancio anteriore usavano le parti standard civili con un paio di eccezioni - la mascherina costruita con piatto di ferro, i pannelli laterali del cofano con feritoie di ventilazione; ed un assieme parabrezza a rotazione, che utilizzava i più semplici braccetti invece del modello a gomito civile. Queste parti erano unicamente sulla gamma di modelli militari GMC. Le origini civili erano evidenti nella maniglie cromate delle porte, nelle finiture interne, portacenere, e nel sistema di illuminazione del veicolo. Questi erano tutti articoli normali di produzione civile. Visivamente, quello che distingueva questi primi Camion dai modelli più recenti era il frontale anteriore civile aerodinamico, il piccolo serbatolo carburante da 30 galloni, le ruote vecchio tipo con otto piccoli appigli di ventilazione (invece di 6 grandi), e la vernice prebellica lucida con grossi numeri bianchi.

foto1.jpg (25488 byte)foto3.jpg (20310 byte)

   Questa vista di lato mostra le linee pulite dell'ACKWX. Il serbatoio della  benzina sotto il sedile non era stato rimosso ancora dalla cabina. Si notino i cerchi dei pneumatici, le prese d’aria laterali e le maniglie cromate.

 

 

(Foto sopra)  Il primo ACKWX era molto civile. Si noti la vernice lucida, l'assale Timken e il tipo di battistrada dei pneumatici.

L’ACKWX di produzione usava il motore standard del 1939 di 256 c.i. senza alcuna modifica militare, ed una trasmissione Clark a cinque marce tipo 204-VO (la quinta ara un overdrive). Questa era accoppiata ad una scatola cambio di serie Timken modello T-79, a assi Timken serie F-30. Questo era il modello più convenzionale che potesse essere consegnato. Di fatto, lo Studebaker serie US6 (G-630) usava la stessa combinazione trasmissione/ripartitore/asse. Una caratteristica che elevava questi camion GMC dalla competizione, e i successivi Studebaker US6, era la scatola sterzo Saginaw Steering a ricircolazione di sfere. I GMC avevano uno sterzo eccezionalmente leggero che li rendeva cari agli autisti e ancora diverte i collezionisti d'oggi. I primi modelli non avevano li sofisticato sistema di frenatura hydro-vac Bendix dei modelli più recenti. Tutti gli ACKWX, i CCKWX e il primo lotto di CCKW usavano il sistema molto più semplice a pedale servoassistito. Questo sistema assistito ad aspirazione, aveva un cilindro di potenza montato sul longherone sinistro del telaio collegato meccanicamente alla tiranteria del pedale. Questo era lo stesso sistema che la Studebaker usò sulla serie US6 nel corso della produzione 1941-45.

foto2.jpg (15691 byte)

Foto del retro del veicolo. Si notino gli attacchi dell’impianto frenante ad aria del rimorchio.

Quando l'US Army ordinò questi camion in produzione, il governo francese ne ordinò un lotto dello stesso modello, con il più piccolo motore 248. Come detto precedentemente tutti i dettagli di questo contratto mancante sono sconosciuti. Con la caduta della Francia, nel giugno 1940 la maggior parte di questi veicoli del contratto francese finirono per essere acquistati dagli Inglesi. Gli Inglesi ritennero che questi camion erano militarmente inadatti, perché erano troppo grandi e troppo potenti per le necessità militari.

Escludendo il contratto francese mancante l’ACKWX venne costruito in quattro contratti U.S. e totalizzò 2466 unità per l'US Army. Questi vennero consegnati tutti durante la prima metà del 1940. Non sono poi così tanti. C'erano solamente 22 modelli a passo corto e solo 29 costruiti con il verricello. Tutti i modelli equipaggiati con verricello erano unità a passo lungo. Tutti erano camion da trasporto con il familiare pianale militare Budd, tutto in acciaio.

Questi numeri di produzione sono comparabili con quelli della Bantam BRC-40 e della Willys MA. Anche considerando il contratto francese mancante, io dubito che la produzione totale dell'ACKWX eccedesse la 4000 unità. I modelli a passo corto o quelli equipaggiati con verricello stanno bene a pari con i prototipi di Jeep a quattro ruote sterzanti. Di fatto, solamente cambiando alcuni numeri e poche parole, questa intera descrizione potrebbe essere adattata per definire la produzione dei Dodge serie VC. Sorprendentemente, nonostante il piccolo numero di unità prodotte, ci sono un paio di ACKWX di proprietà di soci IMVCC.

Torna all'indice

PARTE  I       PARTE III

precedenteseguente