Wiliam (Sam) Magee

Veterano Canadese della F.S.S.F.

 

Questa e' la traduzione dell'articolo su Nice Matin del 05.06.2008. Da parte mia posso dire che (come dicevano anche gli amici Francesi) mi sono trovato davanti un Veterano che ci parlava come fossimo suoi uomini mentre ci raccontava i fatti accaduti nella zona, una esperienza che noi tutti non dimenticheremo mai. Marco G.

GRAZIE SAM!


A 86 ANNI IL VETERANO CANADESE RIVISITA I LUOGHI DOVE HA COMBATTUTO NEL 1944



Il 4 settembre 1944 un gruppo di partigiani del villaggio di L'Escarène e di Touét, fu alle prese con una sezione tedesca che ha ripiegato sulla strada del Colle del Braus. Alcuni tedeschi si nascosero per la strada mentre un'altra parte si rifugiò nel tunnel ferroviario del Braus, alla base del villaggio di Touét edi l'Escarene. La resistenza tentò di prendere il tunnel a più riprese senza successo.Temendo una risposta tedesca proveniente da Sospel, si scagliarono a cercare aiuto presso le forze americane che erano venute a liberare la parte bassa del Paillon ed erano di base a l'Escarene. Un veicolo cingolato "half track " della terza compagnia del reggimento della FSSF (First Special Service Forces) viene inviato alla riscossa. 101 colpi di cannone da 75 mm sono tirati nel tunnel per cacciare gli occupanti. 64 anni più tardi è invitato da un gruppo di giovani appassionati della storia militare della regione (vedere nel riquadro) appartenenti all'associazione Forty Four Memories. Bruno Aklil ha assicurato l'accompagnamento mentre Nicolas Arnulf ha supervisionato la parte relativa alla ricostruzione storica. Uno degli ultimi veterani dell'arma canadese a 86 anni torna con molta emozione sui luoghi dove ha combattuto. Aveva 22 anni nel settembre del 1944 quando ha partecipato alla liberazione di tutti i villaggi della valle del Paillon.



DECORATO CON LA STELLA D'ARGENTO


Sir William Magee, soprannominato "SAM" dai suoi compagni, abita sempre a Oshawa in Canada, dov'è nato. All'inizio del secondo conflitto mondiale, si arruola come volontario nelle F.S.S.F. (Squadra speciale USA-Canada). Con la sua unità partecipa ai combattimenti nel Pacifico, poi in Italia e sbarca sulle Isole Hyères nell'estate del 1944. Dopo un'incursione su Grasse e Cannes, la sua unità marcia su Nizza per risalire la valle del Paillon e contribuire a respingere il nemico a l'Escarène, superare il Col de Braus, liberare Sospel e riguadagnare Mentone. Sam ha ricevuto la Stella d'Argento nella Campagna d'Italia e la Stella di Bronzo per i combattimenti del Col de Braus.



I COMBATTIMENTI SONO STATI MOLTO MICIDIALI


Perché questo pellegrinaggio nella regione?
Non avrei mai pensato di tornare sui questi luoghi di combattimento. Sono stato molto colpito dall'interesse che dei giovani pratichino un tipo di storia vivente. Ci siamo conosciuti in seguito ad un festival di ricostruzioni storiche in Inghilterra nel giugno 2006. Poi l'idea di un ritorno nella regione ha preso piede .


Quali fatti Le tornano alla memoria?
Il paesaggio è cambiato molto, le strade sono belle ma le culture sono sparite. Sto male a riconoscere i luoghi come la Tete de la Lavina a Col de Braus, ove i combattimenti sono stati davvero micidiali ma avevano luogo di notte.


L'accoglienza degli abitanti ?
Provo molte emozioni poiché noi siamo stati molto ben accolti in tutta la vallata. A l'Escarène è proprio grazie agli abitanti che le truppe US hanno potuto varcare il Paillon. I tedeschi nelle loro retrovie avevano fatto saltare tutti i ponti stradali. Questo ci ha creato un vero e proprio problema. Un piccolo ponte su una strada di campagna al quartiere "La Pighiera" dimenticato dai tedeschi nella loro avventatezza, e conosciuto dagli Escarenesi ci ha permesso di far passare tutti i veicoli ed i blindati per raggiungere Col de Braus.

Grazie a Romina per la traduzione dell'articolo.

Sam nel 1944

Sam nel 1945

Sam Oggi


               

     

        Then and Now          

Per la foto si ringrazia Bruno, Jilles e Marco.


Su YouTube