Landing Craft, Mechanized (LCM)


La prossima grande imbarcazione era l' LCM. Gli LCM potevano essere sia caricati su navi con gru, o rimorchiati attraverso la Manica.

A causa del pericolo di inondamento in mari agitati, più LCM sono stati trainati attraverso la Manica e non caricati con le truppe fino alla mattina del D-Day.

Gli LCM possono essere facilmente identificati dalla loro rampa a grata sulla parte alta.

Ci sono stati alcuni formati differenti di LCM. I primi LCM (1) era stati progettati per il trasporto di un carrarmato leggero da 14 ton o camion vuoti.

Come i carrarmati divenivano più grandi e pesanti, l'LCM (3) è stato sviluppato con una carena più lunga e una maggiore galleggiabilità che ha consentito di caricare un carrarmato da 30 ton.

Un ulteriore sezione di sei piedi è stata aggiunta all' LCM (3) a centro barca.

Questa sezione extra ora designato LCM (6) non è diminuita in prestazioni, e ha fornito un maggiore bordo libero quando si trasportava un carro armato Sherman.

Gli inglesi avevano le loro proprie versioni di LCM.

Sia l'LCM (3) e (6) aveva un equipaggio di 4 uomini ed erano armati con due mitragliatrici calibro .50.

Come gli LCVP, LCM non è stato progettato per  far vivere a bordo l'equipaggio e rimase dipendente da una nave madre per lunghi periodi di tempo.

Il ruolo più importante svolto dagli LCM nel D-Day era il trasporto delle squadre di genieri assegnati a demolire gli ostacoli in spiaggia.



Il video dell' LCM
LCM MK2 LCM LCM